sabato 13 ottobre 2012

Pasta e zucca



In Campania, come nel resto d'Italia, esistono tantissimi prodotti di nicchia, relativi ad aree territoriali molto ristrette, con produzioni limitate tali da non giustificare una richiesta di DOP o IPG. Il Ministero delle politiche agrarie ha quindi istituito un "Libro per i prodotti agroalimentari tradizionali " con lo scopo di istituire un elenco di queste "eccellenze " e favorirne la divulgazione e la salvaguardia della qualità, tutto questo in collaborazione con le Regioni.Tra questi prodotti tradizionali, in Campania, troviamo la zucca lunga napoletana o  "cocuzza zuccarina " 
La zucca, originaria dell'America latina centrale, fu uno dei primi ortaggi insieme alla patata e al pomodoro, ad essere importata in Europa dopo la scoperta dell'America.In Campania la coltivazione tradizionale è quella della cosiddetta " zucca lunga napoletana "  che ha un aspetto caratteristico con una forma cilindrica, dal diametro di circa 30 cm, con una lunghezza tra i 60 e i 100 cm, eternamente di colore verde arancio, internamente di colore giallo arancio. La raccolta avviene tra luglio e settembre e, conservandola in modo adeguato, si può utilizzare anche nei mesi invernali. Questa varietà di zucca è molto coltivata negli orti della provincia napoletana.
L'utilizzo più diffuso della zucca, nella cucina napoletana, è, certamente,  in abbinamento con la pasta. La guida gastronomica  italiana del Touring Club edita nel 1931, cita, tra i piatti tipici della Campania, una ricetta di zucca rossa e pasta : zucca cotta nell'olio, sino alla consistenza di una salsa, a cui si aggiungono i maccheroni. Anche Matilde Serao, nel ventre di Napoli, parla di una minestra di zucca consumata nei basi napoletani.
Vediamo allora come preparare questa " pasta e cocozza "
La preparazione è molto semplice, gli ingredienti quelli essenziali: zucca, pasta ( non quella mista ma i tubettoni ! ), aglio ,olio.sale prezzemolo e peperoncino
Ingredienti per 4
zucca lunga napoletana  750 g
tubettoni 350 g
olio EVO  circa 100 g
aglio  uno spicchio
sale qb
peperoncino
prezzemolo tritato abbondante
parmigiano grattugiato

procedimento

Togliamo la buccia alla zucca, laviamola e tagliamola a tocchetti. In una pentola facciamo imbiondire l'aglio nell'olio. Appena biondo togliamolo e aggiungiamo la zucca, il peperoncino e un po di sale, mescoliamo ed aggiungiamo 2/3 mestoli d'acqua.Portate a ebollizione coperto. Quindi lasciate cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto, sino a quando la zucca avrà assunto la consistenza quasi di una crema. Calare la pasta in acqua poco salata e, a metà cottura, scolarla ( conservate qualche mestolo di acqua di cottura ) e unirla alla pasta e terminare la cottura aggiungendo dell'acqua di cottura della pasta se necessario.
Fate riposare qualche minuto, impiattate con una spolverata di parmigiano e abbondante prezzemolo tritato.




 con questa ricetta partecipo al contest di " Sapori d'Italia "
e al contest " Zucche alla riscossa " del blog Staffetta in cucina

8 commenti:

  1. A tavola!!!! Mi ci metterei ora a tavola! Buonissima!

    RispondiElimina
  2. Questo tipo di zucca ha un sapore inconfondibile, e' la nostra zucca che nasce nei nostri fertilissimi terreni.
    Un piatto semplice e gustoso.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una volta fertilissimi...

      Elimina
  3. Saporitissima!
    Piace anche ai bambini!

    RispondiElimina
  4. Ci ha fatto veramente piacere conoscerti e assaporare questa pasta!
    Grazie per la ricetta
    Buona domenica
    Alessia&Tiziana

    RispondiElimina
  5. eccola qui la versione campana della pasta con la zucca! noi qui nel veneto usiamo prevalentemente una qualità di zucca chiamata "zucca marina" coltivata nella zona di chioggia sulla costa che guarda la laguna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono molto contenta di aver trovato questo blog ,perchè sono una napoletana e abito a Rapallo. devo dire che in queste ricette riassaporo tutta lamia infanzia.
      Infatti ogni tanto scendo giù x i miei parenti. grazie x esistere mi fa molto piacere partecipare a questo eevento .Saluti speciali e alla prossima

      Elimina
  6. Se al posto dei tubetti si mettono le tofette come pasta e se aggiungiamo le cozze viene fuori un piatto superlativo!

    RispondiElimina