sabato 3 marzo 2012

Involtini di cotica di maiale


Eccoci di fronte ad un altro tipico esempio della cucina povera   tradizionale   campana  :      " a braciola e cotena "  ( involtino di cotenna di maiale ). Un vecchio detto napoletano  recita : " ro puorco nun se jetta niente " ed è proprio vero! Vediamo allora l'utilizzo della cotenna. Opportunamente privata dei peli e del grasso in eccesso, imbottita con pezzetti di aglio, prezzemolo, pecorino, pinoli uva passa, avvolta come un involtino, e cotta col pomodoro, diventa una prelibatezza unica, dal sapore inconfondibile, di una morbidezza estrema.  Ed il sugo nel quale è cotta diviene un saporitissimo " ragù " con cui condire la pasta, le lasagne, i cannelloni...

Veniamo alla preparazione
Ingredienti per 4
4 fette di cotica di maiale
Una passata di pomodoro o 2 barattoli di pelati
Aglio
prezzemolo
pecorino
pinoli, uva passa
olio EVO qb
sale qb

procedimento
Eliminate dalle fette di cotica l'eventuale presenza di grasso in eccesso con un coltello, aiutandovi con una fiamma eliminate gli eventuali peli presenti sulla parte esterna. Lavate , pulite accuratamente le cotiche e stendetele sul piano di lavoro. Disponete al centro di ognuna  del pecorino grattugiato ed, eventualmante, anche del pecorino a pezzi con la sua scorza ben pulita, prezzemolo tritato, aglio tritato, pinoli, uva passa ed un pizzico di sale. Avvolgetele e tenetele ferme con dello spago da cucina. In una casseruola disponete l'olio gli involtini, il pomodoro ed un pizzico di sale. Coprite e cuocete a fuoco basso, mescolando spesso perché, altrimenti, gli involtini potrebbero attaccarsi al fondo. La cottura sarà giusta quando potrete tagliare l'involtino con la forchetta. Servitelo ben caldo e, se volete, condite della pasta con il suo sugo, con una spolverata di pecorino!